Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Archivi per: Dicembre 2014

Film: Ma tu di che segno sei? (2014) di Neri Parenti, una commedia divertente con la partecipazione di Massimo Boldi, Trama e Trailer

Dicembre 30th, 2014

REGIA: Neri Parenti
CAST: Massimo Boldi, Ricky Memphis, Luigi Proietti, Vincenzo Salemme, Pio D’Antini
GENERE: Commedia
DURATA: 99 minuti
PRODUZIONE: Italia, 2014
USCITA NEI CINEMA: 18 dicembre 2014

TRAMA DEL FILM:
Carlo è un industriale che ha la mania di creare dei servizi fotografici per il pontefice mentre Saturno è un tecnico specializzato nell’installare parabole con la paura delle donne del segno dell’ariete anche se la sua ragazza è proprio di questo segno.
Giuliano invece è un avvocato che difende i peggiori “zozzoni” ma a causa di una caduta perde la memoria e Augusto è un maresciallo dei carabinieri che, geloso della figlia 17enne, cer a di cacciare tutti i suoi possibili fidanzati.
Infine vi sono due amici di Foggia Piero e Andrea che cercano di guadagnare soldi in modi bizzari: l’uno creando oroscopi di fantasia e l’altro si rende vittima di incidenti stradali. Quando però nella vita di Andrea piomba la bella Monica gli imbrogli si moltiplicano.

Si tratta del classico cinepattone dei fratelli Vanzina un po’ deludente in quanto il pubblico si aspetta di visionare dei prodotti innovativi.

TRAILER:

SoundLink mini, il diffusore audio che sta nel palmo di un mano

Dicembre 30th, 2014

PROPRIETA’ TECNICHE: avanzate prestazioni audio, diffusore mobile da portare ovunque, si collega in modo wireless al tuo dispositivo Bluethoot e batteria ricaricabile che dura fino a 7 ore.
PESO RIDOTTO: 0.67 kg.
TIPO DI BATTERIA: ioni di litio che consente di riprodurre la musica fino a 7 ore. Per caricarla sono necessaria 3 ore.
DESIGN: Il suo case in alluminio è resistente ed esteticamente piacevole. Sul diffusore sono presenti il pulsante di accensione/spegnimento e i comandi del volume; potrai controllare il resto delle funzioni dal dispositivo Bluetooth.

ALTRE FUNZIONI

  • Il supporto per la ricarica consente di caricare la batteria, funge da base per il diffusore e ti permette di ascoltare la musica anche in fase di ricarica
  • È possibile collegare il caricatore a muro al supporto di ricarica o direttamente al diffusore
  • La porta ausiliaria consente di collegare altre sorgenti audio, come ad esempio un lettore MP3
  • La porta USB consente aggiornamenti del software per garantire una compatibilità costante con il dispositivo Bluetooth.
  • Cover morbide sono disponibili separatamente nei colori grigio, blu, rosso, rosa e verde menta.

L'uso del touchscreen modifica il cervello

Dicembre 30th, 2014

Una recente ricerca  dimostra che l’abitudine ad avere almeno uno smartphone o un  tablet di nuova generazione, ovvero touchscreen, modifica quotidianamente il cervello umano, visto il rapido e frequente movimento delle dita per scorrere le varie sezioni sullo schermo.

E’ l’Istituto di neuroinformatica dell’Università di Zurigo e del Politecnico federale di Zurigo a sostenere questa tesi, avendo effettuato numerose indagini sull’impatto che la destrezza delle dita degli utenti di touchscreen ha sul cervello.

Ogni regione del nostro corpo ha una corrispondenza con una zona della corteccia celebrale sensomotoria; I violinisti, per esempio, hanno un’area del cervello (ovvero quella che rappresenta le dita che guidano lo strumento)  maggiormente sviluppata in estensione rispetto ad altre persone.

I ricercatori hanno quindi studiato l’attività cerebrale corticale innescata da movimenti delle dita in 37 soggetti,  26 erano dei quali erano utenti di smartphone touchscreen e 11 di cellulari tradizionali. Tramite un’esame chiamato “elettroencefalografia” sono stati registrati i movimenti delle dita, rivelando una notevole differenza tra i due gruppi.

“La tecnologia digitale che usiamo quotidianamente plasma l’elaborazione sensoriale del cervello in misura sorprendente", spiega uno degli autori, Arko Ghosh; questa attività ha comunque una larga oscillazione derivata dalla frequenza di utilizzo di smartphone: più era stato usato nei precedenti dieci giorni, maggiore era il segnale nel cervello, in particolare nella zona corrispondente al pollice.

Film: Il Ricco, il Povero e il Maggiordomo (2014) di Aldo Giovanni e Giacomo , commedia con la partecipazione di Francesca Neri. Trama e Trailer

Dicembre 30th, 2014

IL RICCO, IL POVERO E IL MAGGIORDOMO thumbnailREGIA: Aldo, Giovanni, Giacomo, Morgan Bertacca
CAST: Aldo , Giovanni , Giacomo , Giuliana Lojodice, Francesca Neri, Sara D’Amario, Massimo Popolizio, Rosalia Porcaro, Guadalupe Lancho
GENERE: commedia
DURATA: 102minuti
PRODUZIONE: Italia, 2014
USCITA NEI CINEMA: 11 dicembre 2014

TRAMA DEL FILM:

Tre persone che sono destinate ad intrecciare le loro vite in una serie di comiche azioni casuali capitate nella vita. Si parla de Il ricco, il povero e il maggiordomo, rispettivamente interpretati da Giacomo, Aldo e Giovanni; la storia racconta dell’incontro di un industriale molto benestante e del suo autista con un venditore abusivo. Quest’ultimo porta scompiglio nella villa del ricco, ma complice un tracollo finanziario, si rivela una preziosa risorsa quando il ricco perde tutto il suo patrimonio. I tre si ritrovano a casa della madre del povero venditore abusivo,  e oltre al problema di una convivenza molto bizzarra, devono trovare al più presto un garante per poter ottenere un prestito da una banca e rimettere le cose al loro posto.

Visione consigliata a tutti. Avendolo visto sottolineo comicità esilarante e non volgare a tratti poco fluida, ma nel complesso un film divertente per sane risate con la famiglia o con gli amici.

TRAILER DEL FILM:

Ravenna, scontro tra due navi: affonda un mercantile, recuperato un corpo

Dicembre 29th, 2014

Alle prime luci dell’alba a Ravenna sono state riprese le ricerche dei quattro marinai turchi, tra cui il comandante e il primo ufficiale, dispersi ieri nello scontro tra due mercantili - il turco ‘Gokbel’ e il ‘Lady Aziza’, a circa 3 miglia dal porto.

Due i morti, sorte migliore agli altri componenti dell’equipaggio che sono stati soccorsi e trasportati all’ospedale. L’incidente è avvenuto alle 8.40 di ieri, durante le operzioni di ingresso al porto della motonave turca mentre l’altra usciva.

I soccorsi sono stati molto defficoltosi a causa delle condizione del tempo meteomarine. La motonave ‘Gokbel’ è affondata, la ‘Lady Aziza’  invece non ha riportato danni evidenti ed è stata trasportata in porto. Sull’incidente sono state aperte due inchieste, della Procura e della Capitaneria di porto.

Si sa per certo che una delle vittime idenbtificate è Emrah Karadas, 27 anni, originario della Turchia. Il motivo della collisione dei due mercantili è ancora molto dubbio agli inquirenti , che suppongono o un errore di manovra o un malfunzionamento tecnico dei radar. In ogni caso le pessime condizioni del tempo hanno sicuramente avuto un certo peso nell’impatto.

Le ipotesi di reato al momento dichiarate sono due: l’omicidio plurimo colposo e il naufragio; forse i testomoni negli interrogatori saranno in grado di chiarire la dinamica dello schianto e le posizioni gerarchiche eseguite all’interno delle due imbarcazioni. Le fasi più importanti del soccorso in mare sono state seguite, dalla centrale operativa, sia dal Pm di turno Stefano Stargiotti che dal Procuratore capo Alessandro Mancini

Il cargo turco puntava all’attracco al porto romagnolo e trasportava un carico di fertilizzanti,  mentre l’altro mercantile  era appena salpato dopo avere scaricato concime. Condizioni meteo erano proibitive con una tempesta di neve in atto, nebbia a causa dello scambio termico tra acqua più calda e aria più fredda, mare forza 5/6 e vento oltre i 50 nodi. E’ possibile che la nave turca sia stata centrata di poppa durante la collisione, e sia quindi colata a picco in poco tempo in un fondale di 15 metri circa: si è poi adagiata con la poppa mentre la prua è rimasta fuori dall’acqua costituendo ora intralcio per la navigazione.

Sequestro probatorio per cargo del Belize. Aperte inchieste da Procura e Capitaneria di Porto di Ravenna - Il Pm di turno della Procura di Ravenna, Stefano Stargiotti, ha disposto il sequestro probatorio della ‘Lady Aziza’, mentre il mercantile del Belize è rientrato al porto di Ravenna.