Benvenuti su

The Live News

Kris Live Music

Archivi per: Settembre 2015, 08

Squadra Antimafia 7

Settembre 8th, 2015

Squadra Antimafia 7

Esordisce finalmente, dopo una paziente attesa di tutti gli appassionati della serie,  mercoledì 9 settembre alle 21.10 su Canale 5  Squadra Antimafia 7, anche se il rammarico è tanto dopo aver appreso che sarà l’ultima in compagnia di Marco Bocci.

La Squadra Duomo, guidata dal vicequestore Domenico Calcaterra, in questa stagione affronta un tema riguardante le ramificazioni della mafia nel campo economico e  finanziario italiano, che verte a impossessarsi di una gigantesca infrastruttura energetica internazionale che verrà costruita in Sicilia.

Un nuovo vicequestore, dalle abili qualità investigative, verrà chiamato in supporto alla squadra, Davide Tempofosco (Giovanni Scifoni), e ad esso sarà affiancata una esperta analista finanziaria, Anna Cantalupo – interpretata da Daniela Marra – la cui storia personale si intreccerà imprevedibilmente con le indagini della Duomo.

I nostri poliziotti cercheranno di scoprire l’identità del misterioso criminale chiamato “il broker” che gestisce il riciclaggio del denaro sporco della mafia ai massimi livelli: per contendersi i suoi servizi si muoveranno le maggiori famiglie mafiose della Sicilia, dai Maglio ai Corvo. E non poteva mancare la regia occulta di Filippo De Silva che, ancora una volta, manovrerà sul sottile crinale tra mafia, servizi segreti e poteri forti, in una girandola di colpi di scena sempre più imprevedibili. A tratti rivedremo anche Rosy Abate, chiusa in convento.

I NUOVI PERSONAGGI DELLA SETTIMA EDIZIONE

Davide Tempofosco (Giovanni Scifoni). Trasferito dallo Sco di Roma alla Duomo di Catania, 30 anni, single e molto devoto alla sua professione, il suo incarico è quello di trovare il vicequestore Calcaterra, rapito da una famiglia mafiosa alla fine della stagione scorsa. Pur non disdegnando l’azione, Davide ha un carattere più controllato e meno impulsivo di Calcaterra. Autorevole negli ordine da impartire o nel riprendere un sottoposto, straordinaria memoria visiva. Il suo impatto con la centrale operativa della Duomo non è facile affatto: Lara Colombo si sente spodestata, Pietra, Sciuto e Francesca lo accoglono con estrema diffidenza. Tempofosco deve guadaganrsi la stima e la fiducia della sua nuova squadra di lavoro.

Anna Cantalupo (Daniela Marra). Donna elegante, 30 anni, vecchia amica di Tempofosco. Si sono conosciuti quando lei prestava servizio nella Guardia di Finanza, che ha lasciato in seguito a un grave lutto personale. Lavora come consulente finanziaria, ma non saprà resistere al richiamo dell’attività investigativa quando Tempofosco la chiama per coinvolgerla nella caccia al Broker, una figura enigmatica che ricicla soldi per la mafia di cui Anna si era già occupata ai tempi della Guardia di Finanza. Non è una donna d’azione, ma per lei computer, conti bancari, transazioni e fondi d’investimento non hanno segreti.

Avete seguito questa serie tv? Cosa pensate delle precedenti edizioni e delle anticipazioni della nuova?

Metamorfosi (2015) di Jacopo Giacomini, Roberto Gentile

Settembre 8th, 2015

Metamorfos

DATA USCITA NEI CINEMA: 10 settembre 2015
GENERE: Documentario
ANNO: 2015
REGIA: Jacopo Giacomini, Roberto Gentile
CAST: Fabrizio Corona
DISTRIBUZIONE: Mediterranea Produciton
PAESE: Italia



TRAMA

“Questo documentario racconta l’ultimo periodo della mia vita prima di entrare in carcere… In quei giorni, ho iniziato un percorso di crescita interiore… che ho continuato a seguire dietro le sbarre… e che spero di portare ancora avanti per diventare un uomo migliore…”

GUARDA IL TRAILER

Rolly Keyboard, tastiera bluetooth arrotolabile

Settembre 8th, 2015

Rolly Keyboard

L’IFA 2015 è oramai conosciuto da molti come l’evento annuale che coinvolge decine di produttori da tutto il mondo organizzato a Berlino per il mese di settembre; tanti annunci interessanti provenienti dai principali esponenti nel settore della tecnologia.

Tra le aziende partecipanti all’evento troviamo anche LG Electronics, il produttore coreano che presenterà un nuovo prodotto molto utile per i possessori di smartphone e tablet, ovvero la cosiddetta  Rolly Keyboard: una tastiera rigida in policarbonato, arrotolabile, 17 millimetri di spessore e di facile trasporto.

La tastiera qwerty è dotata di  tecnologia Bluetooth, si collega con semplicità al dispositivo da utilizzare, rendendo ancora più semplice e veloce scrivere, ed è dotata di una singola batteria AAA necessaria per il funzionamento.

Non ci sono al momento conferme ufficiali sull’effettivo prezzo di vendita, ma a quanto pare sarà verrà commercializzata a settembre negli USA, ed entro la fine del quarto trimestre dell’anno in altri paesi.

Falafel mediorientali

Settembre 8th, 2015

falafel egizianiSono delle polpette tipiche dell’Egitto a base di legumi (in particolar modo fave, ceci e fagioli) condite con spezie varie, fra cui: cipolla, aglio, cumino e coriandolo. In antichità tale pietanza veniva consumata, in sostituzione della carne, durante il digiuno dei copti ( che significa proprio “con tanti fagioli"). I falafel vengono solitamente serviti con l’hummus (la tradizionale crema di ceci) oppure con lo yogurt e delle verdure o all’interno del pane arabo.
La ricetta tradizionale prevede l’uso delle fave, senza buccia, lasciate in ammollo per una notte e dopo lavorate con le spezie varie e un pizzico di sale; la cottura originale invece è la frittura in abbondante olio, eseguita subito dopo aver passato le polpette in una leggera impanatura di semi di sesamo.
CURIOSITA’: i falafel oggi sono considerati street food, ovvero cibo da strada perchè sono ottimi consumati caldi, altrimenti perdono il loro gusto e la loro fragranza.

INFORMAZIONI:
DIFFICOLTA’: molto bassa
TEMPO DI PREPARAZIONE: 40 minuti
TEMPO DI COTTURA: 15 minuti
DOSI: 15 pezzi
CALORIE: 113 ogni pezzo

INGREDIENTI:

ceci
500 gr di ceci secchi
cipolla
1 cipolla piccola
aglio
2 spicchi di aglio
cumino
2 gr di cumino in polvere
prezzemolo
1 mazzetto di prezzemolo
sale
2 gr di sale
pepe
pepe q.b.
olio
olio di semi per friggere    

 

FASI DI PREPARAZIONE:

La prima cosa da fare per preparare i falafel è quella di mettere in ammollo, la sera prima, i ceci in acqua fredda; l’indomani asciugateli su un panno per bene. Nel frattempo tagliate mezza cipolla e tagliatela a pezzi grossi e dopo l’aglio, ottenendo il cuore interno. Tritate il prezzemolo finemente.

Iniziate a impastare i falafel: mettete i ceci, la cipolla, l’aglio e il cumino in un mixer; aggiunte il prezzemolo quando gli ingredienti sono ben amalgamati e salate e pepate a piacere. Alla fine ottenete un composto liscio e compatto che, una volta pronto, andrà riposto in una ciotola bassa e larga; quest’ultima andrà ricoperta di pellicola e dovrà riposare per un po’ in frigo (circa 30 minuti).

Trascorso il tempo necessario formate le palline di falafel, aiutandovi con il palmo della mano; le polpette egiziane devono avere una forma rotonda leggermente schiacciata. Friggete i falafel in abbondante olio, in una pentola capiente, e scolateli quando sono ben dorati da entrambi i lati. Fate asciugare l’olio in eccesso sulla carta da cucina e consumate i vostri falafel ben caldi!

Avete assaggiato questa tipica ricetta egiziana oppure avete provato a realizzare queste polpettine mediorientali?

L'eutanasia del fine settimana dei Negrita

Settembre 8th, 2015

l'eutanasia del fine settimana dei negritaARTISTA: Negrita
TIPO DI CANZONE: terzo singolo estratto dall'ultimo album
ALBUM: 9 (2015)
GENERE: alternative rock, pop rock
ETICHETTA: Black Out
TEMA: il cinico umorismo degli stereotipi della movida nel weekend, tra spacciatori, ragazze scosciate in fila davanti ai luoghi della moda e signore arrabbiate che si affacciano minacciose dalle finestre dei quartieri più rumorosi.
PRODUTTORE VIDEO: Marco Pavone
DATA DI PUBBLICAZIONE: venerdì 28 agosto 2015

VIDEO:

TESTO DELLA CANZONE:

Scende il mostro della sera
Nell'arena nazionale
Ed ognuno si connette
Al suo sogno artificiale
Una doccia profumata
Segue guerra con lo specchio
E la scarpa, quella giusta
Per poi dare un po' nell'occhio
E' già il terzo aperitivo
E sembra ancora una tisana
Preludio all'agonia
Del fine settimana.

Esce musica fetente
Dalla porta di un locale
E scosciate reginette
Che si affanano ad entrare
Gambe lunghe come aironi
Trasparenti da digiuno
Affonderanno i tacchi a spillo
Dentro i sogni di qualcuno
E' una notte di movida
E folli desideri sparsi
Che lavita è troppo breve, Amore
Per accontentarsi.

Ragnatele di tubi al Neon
Luci gialle a Incandescenza
Sotto un cielo Rosso-Viola
Che trasuda incoscenza
C'è uno spacciatore nero
Che alza più di una Puttana
Sul suo marciapiede stretto
C'è una lunga fila indiana
Esce un tipo allucinato
Dalla Metropolitana
Lui stanotte si è imbiancato si
Con una cerbottana!
Nell'Eutanasia
Del fine settimana.

Dal terrazzo al terzo piano
C'è un'intrepida signora
Che sta ulrando " Io vi ammazzo"
Credo almeno da mezz'ora
Vorrei dirle che ha ragione
Ma in fondo lei non può capire
Che è già questo un po' morire
Nel delirio occidentale
Per chi suona la campana
E' l'eutanasia
Del fine settimana.
E' l'eutanasia
Del fine settimana.